Che tu sia al lavoro, a scuola o stia semplicemente provando ad accedere ai tuoi contenuti preferiti da un altro Paese, scopri come sbloccare facilmente i siti Web bloccati in questa guida completa.

Un'illustrazione di due operai davanti ad un computer bloccato

I siti Web possono essere bloccati da governi, luoghi di lavoro e scuole al fine di censurare i contenuti, migliorare la produttività o rispettare le restrizioni regionali.

Fortunatamente, esistono diversi modi per aggirare questi blocchi di siti Web e accedere a contenuti con restrizioni.

In questa guida spiegheremo esattamente come sbloccare un sito Web bloccato. Tratteremo cos'è un blocco di siti Web, perché sono imposti e come funzionano.

Se hai fretta, puoi saltare direttamente alla sezione più pertinente per te:

  • Se si desidera sbloccare rapidamente una singola pagina Web come un video di YouTube, utilizzare un proxy Web.
  • Se devi accedere a contenuti bloccati a lungo termine o ti preoccupi della tua privacy online, utilizza una rete privata virtuale (VPN).
  • Se la tua preoccupazione principale è l'anonimato online, utilizza il browser Tor.

Questa guida tratterà 10 possibili modi per sbloccare un sito Web. Puoi saltare direttamente a ciascun metodo singolarmente utilizzando l'elenco seguente:

  1. Utilizzare un proxy Web
  2. Usa una VPN
  3. Usa il Tor Browser
  4. Usa un indirizzo IP
  5. Usa la cache di Google
  6. Usa la Wayback Machine
  7. Passa ai dati mobili
  8. Usa un feed RSS
  9. Cambia il proxy di rete
  10. Usa Google Traduttore

In alternativa, puoi leggere i nostri capitoli sul perché i siti Web sono bloccati e su come i siti Web sono bloccati per saperne di più sul problema della censura e delle restrizioni online.

Se stai cercando di sbloccare Netflix o Youtube in particolare, consulta le nostre sezioni dedicate:

  • Come sbloccare Netflix
  • Come sbloccare Youtube

Contents

Che cos'è un blocco di siti Web?

Un blocco o "divieto" del sito Web è una misura tecnica intesa a impedire l'accesso degli utenti siti Web specifici o risorse. I blocchi di siti Web possono essere implementati in diversi modi, ma in genere agli utenti viene negato l'accesso a un server Web in base all'indirizzo IP della propria macchina. Questo è noto come Blocco basato su IP.

Un blocco di siti Web ha lo scopo di impedire agli utenti di visualizzare parti particolari di Internet.

Se usi spesso Internet, è probabile che avrai incontrato queste restrizioni ad un certo punto della tua vita online. Alcuni blocchi di siti Web comuni includono:

  • Impossibilità di accedere a un determinato Paese Netflix biblioteca.
  • Geograficamente limitato Youtube video.
  • Essere bloccati dalla messaggistica o visualizzare i profili di altri utenti su Facebook, cinguettio o Instagram.
  • Gioco d'azzardo o siti Web di gioco che sono bloccati a scuola o al lavoro.
  • Censura online da parte di governi autoritari, come il blocco della Cina Google.
  • Emissione di siti web divieti personali agli utenti che infrangono le loro regole.

In questa guida spiegheremo più dettagliatamente perché i siti Web sono bloccati e come viene fatto. Il prossimo capitolo elenca i nostri 10 semplici modi per sbloccare un sito Web, oppure puoi saltare alle nostre sezioni dedicate per sbloccare Netflix e sbloccare YouTube.

Come sbloccare i siti Web: 10 metodi semplici

In questa sezione, presenteremo prima il nostro sei metodi preferiti per sbloccare un sito Web. Questi sono i modi più efficaci per accedere ai contenuti con restrizioni online.

Passeremo quindi a quattro alternative meno affidabili che puoi anche utilizzare.

Schermata di un messaggio sul sito Web di Chicago Tribune che spiega che gli utenti nei paesi europei non possono accedere a parti particolari del sito Web

Schermata di un blocco del sito Web imposto dal Chicago Tribune.

1 Utilizzare un proxy Web

L'uso di un proxy Web è un Presto e facile modo per sbloccare un sito Web.

Un proxy si comporta come un intermediario tra te e il tuo sito web di destinazione.

Quando si utilizza un proxy, il traffico Internet viene instradato tramite un server intermedio piuttosto che andare direttamente al sito Web. Il server quindi visita il sito per tuo conto e ti trasmette il suo contenuto.

Diagramma di come funziona un server proxy

Come connettersi a Internet tramite un server proxy.

Un proxy nasconde il tuo indirizzo IP e la vera posizione dai siti Web visitati.

Dal punto di vista del sito Web, il tuo traffico proviene dalla posizione del server proxy.

Poiché i server proxy nascondono il tuo indirizzo IP e lo fanno apparire come se stessi navigando da un altro Paese, puoi utilizzare un server proxy per sbloccare un sito Web che è bloccato nella tua posizione. Assicurati di scegliere un server proxy con sede in un paese in cui il sito Web desiderato è sbloccato.

Un proxy web ti permetterà anche di farlo sbloccare i siti Web a scuola o al lavoro. Questi blocchi tendono a concentrarsi sull'indirizzo IP o sull'URL del sito Web con restrizioni.

Quando navighi con un proxy, non visiti mai il sito Web da solo. Il proxy visita il sito per tuo conto e ti inoltra il suo contenuto. Non puoi essere bloccato perché in realtà non ti connetti mai all'IP o all'URL vietati. È così semplice.

Esistono molti tipi diversi di server proxy, ma la maggior parte delle persone usa proxy Web. I più popolari includono: Hide.me, HideMyAss, Whoer e kproxy.

I proxy Web comportano determinati rischi. Ancora più importante, lo sono non crittografato, ciò significa che il tuo ISP, governo, scuola, luogo di lavoro e hacker possono monitorare la tua attività online.

Per questa ragione, sconsigliamo vivamente di utilizzare un proxy per qualsiasi cosa che coinvolga informazioni personali o sensibili.

I proxy Web non sono sempre il modo più affidabile o sicuro per sbloccare i siti Web:

  • I server proxy sono sovraffollati, causando velocità di connessione lente e persino arresti anomali.>
  • I proxy Web funzionano a livello di browser, il che significa che solo il traffico inviato dalla finestra specifica del browser in uso verrà instradato attraverso il server proxy.
  • È noto che i proxy Web inseriscono annunci nella sessione di navigazione. Ancora più preoccupante, alcuni sono stati trovati anche per inserire malware.

Dovresti usare un proxy web se ci stai provando sbloccare rapidamente singole pagine Web o bypassare i filtri a scuola e al lavoro.

Non utilizzare un proxy web per accedere informazione sensibile o se lo sei preoccupato per la privacy e la sicurezza online.

Per ulteriori informazioni sui diversi tipi di server proxy e sui loro potenziali pericoli, puoi leggere la nostra guida Proxy vs. VPN.

Proxy Web: vantaggi & svantaggi

Vantaggi del proxy Web
Svantaggi del proxy Web
  • Gratuito e facile da usare.
  • Nasconde il tuo indirizzo IP dai siti Web visitati.
  • Un modo rapido per aggirare i blocchi geografici o accedere ai siti bloccati a scuola o al lavoro.
  • La maggior parte dei proxy Web ha una selezione di posizioni dei server tra cui scegliere.
  • Non criptato.
  • ISP, governi, scuole, luoghi di lavoro e altri attori dannosi possono spiare la tua attività.
  • A volte può funzionare lentamente o andare in crash a causa di server sovraffollati.
  • Noto per l'iniezione di annunci pubblicitari e talvolta malware nella sessione di navigazione.
  • Funziona solo a livello di browser.

Come utilizzare un proxy Web

Per sbloccare un sito Web utilizzando un proxy Web:

  1. Visitare un sito Web proxy Web. In questo esempio, abbiamo usato hide.me.

    Schermata del proxy web Hide.me.

    Screenshot dal servizio proxy Web di Hide.me.

  2. Digita l'URL che desideri sbloccare.
  3. Seleziona una posizione proxy (scegli un Paese in cui il sito web a cui stai tentando di accedere è senza restrizioni).
  4. Fai clic su "visita in forma anonima". Il sito Web dovrebbe apparire sbloccato sullo schermo.

2Utilizzare una rete privata virtuale (VPN)

Schermata di Express VPN sul desktop con posizioni dei server

Schermata di ExpressVPN con elenco delle posizioni dei server.

Le VPN sono a sicuro e affidabile modo per bypassare i blocchi del sito Web.

Una rete privata virtuale (VPN) è un software che crittografa la tua connessione e canalizza tutto il tuo traffico Internet attraverso un server remoto per proteggere la tua privacy e nascondere il tuo indirizzo IP.

Quando accedi a Internet utilizzando una VPN, il tuo traffico va prima sul server VPN e poi sul sito Web desiderato. Il tuo L'indirizzo IP cambierà e i tuoi dati di navigazione non saranno collegati alla tua posizione reale, rendendo tutto ciò che fai online molto più privato.

VPN crittografare il tuo traffico. Questo aiuta a nascondere la tua attività su Internet da ISP, hacker, amministratori di rete e altri occhi indiscreti.

Una VPN crittograferà e reindirizzerà tutto il traffico inviato dal tuo dispositivo, mentre un proxy reindirizzerà solo i dati inviati dalla finestra del browser.

Le VPN offrono quindi molto di più sicuro e privato connessione rispetto a un proxy web. Per ulteriori informazioni su come funzionano esattamente le VPN, puoi leggere la nostra guida dedicata: cos'è una VPN?

Diagramma che mostra come gli utenti si connettono a Internet utilizzando una VPN

Come ti connetti a Internet usando una VPN.

A seconda del provider VPN che stai utilizzando, potrai scegliere tra dozzine o persino centinaia di posizioni dei server VPN in tutto il mondo. Ciò significa che puoi indurre i siti web a pensare che stai navigando, trasmettendo in streaming o torrenting da una città o un Paese specifici.

Per questo motivo, le VPN sono uno dei modi più popolari di accesso a siti Web geo-bloccati.

Nascondendo il tuo indirizzo IP e sostituendolo con l'indirizzo IP di un server VPN, puoi aggirare i blocchi di siti Web basati sulla tua posizione o identità.

Puoi anche bypassare qualsiasi blocco sul posto scuola o opera. Queste restrizioni si basano generalmente sull'indirizzo IP o sull'URL dei siti Web che stai tentando di visitare.

Dovresti usare una VPN se sei:

  • Preoccupato per il tuo privacy online.
  • Sblocco di siti Web su a base a lungo termine, come quando si viaggia.
  • Accesso informazione personale dall'estero.
  • Prova di bypassare restrizioni geografiche.

Se vuoi solo sbloccare a singola pagina web rapidamente, stai meglio usando un proxy web. Se avete bisogno completo anonimato, usa il Tor Browser.

Vale anche la pena notare l'importanza di scegliendo il giusto fornitore di servizi VPN. Diversi provider VPN saranno più adatti alle diverse esigenze.

  • Se hai bisogno di server in posizioni specifiche, devi assicurarti di scegliere un provider VPN con server in quella posizione.
  • Se stai utilizzando una VPN per evitare la censura, avrai bisogno di una VPN con tecnologia di offuscamento.
  • Se desideri sbloccare determinati servizi come Netflix, dovrai assicurarti che la tua VPN funzioni con tali servizi. Puoi trovare i nostri consigli VPN per Netflix qui.

La scelta del giusto provider VPN è importante anche dal punto di vista della sicurezza.

In poche parole, quando usi una VPN, ti fidi del fornitore di servizi con tutti i tuoi dati di navigazione. Ciò include i siti Web visitati, le attività svolte su tali siti Web, il proprio indirizzo IP e altro ancora.

È quindi fondamentale utilizzare a fornitore affidabile. Le buone VPN non perderanno, raccoglieranno o condivideranno le tue informazioni di navigazione.

VPN: professionisti & Contro

Vantaggi VPN
Svantaggi VPN
  • Nasconde il tuo indirizzo IP dai siti Web visitati.
  • Modo affidabile per sbloccare contenuti con restrizioni geografiche.
  • Ampia scelta di posizioni dei server VPN.
  • Crittografa la tua connessione.
  • Gli ISP, i governi, le scuole e i luoghi di lavoro non possono monitorare la tua attività online.
  • Protegge tutto il traffico Internet inviato dal tuo dispositivo, non solo dalla finestra del browser.
  • La maggior parte dei provider VPN ha un team di assistenza clienti dedicato.
  • La tua privacy dipende interamente dall'affidabilità del tuo provider VPN.
  • Alcuni raccolgono, trasmettono o vendono informazioni identificative su di te.
  • Può rallentare la velocità di connessione, sebbene ciò sia generalmente trascurabile con VPN di alta qualità.
  • La maggior parte delle VPN di buona qualità richiedono una quota di abbonamento.

Come usare una VPN

L'uso di una VPN è molto semplice: scegliere quale VPN usare può essere più difficile.

Consigliamo vivamente di trovare un provider VPN affidabile e affidabile prima di sottoscrivere un abbonamento. Le VPN di bassa qualità possono essere inaffidabili e persino pericolose. Se hai bisogno di aiuto per scegliere un provider VPN, i nostri migliori consigli VPN sono un buon punto di partenza.

La modalità di installazione e utilizzo di una VPN varia in base al fornitore di servizi scelto. Detto questo, la maggior parte delle VPN seguirà gli stessi passaggi generali.

Per installare una VPN:

  1. Scegli un provider VPN e visita il loro sito Web. Se stai cercando una VPN mobile, trova l'applicazione del tuo provider nell'app store del tuo dispositivo.
  2. Se è un VPN a pagamento, seleziona il tuo piano di pagamento preferito. Più a lungo ti iscrivi, più economica è la tariffa mensile.
  3. Installa la VPN. Utilizza le nostre guide dettagliate per l'installazione di una VPN su Mac, su Windows, su iPhone e Android se desideri un aiuto.
  4. Dopo esserti registrato e aver installato la VPN sul tuo dispositivo, sarai in grado di aprire l'applicazione e scegliere la posizione del server. Assicurati di aver abilitato OpenVPN e il kill switch VPN.
  5. Dopo aver toccato Connetti, sarai in grado di iniziare a navigare in sicurezza.

3 Utilizzare Tor Browser

Icona Tor Browser

Tor (o Tlui Onion Resterno) è un browser progettato per garantire massimo anonimato online. Se rimanere anonimi è la tua principale preoccupazione quando si sbloccano i siti Web, Tor è la soluzione.

Inizialmente creato per l'esercito americano, il browser Tor è una popolare tecnologia gratuita gestita da volontari in tutto il mondo.

Quando utilizzi Tor, il tuo traffico Internet viene instradato attraverso almeno tre server selezionati in modo casuale verso il sito web che stai visitando. Viene anche avvolto più livelli di crittografia.

Sul server finale - o "nodo di uscita" - l'ultimo livello di crittografia viene decrittografato e il traffico viene inviato al sito Web di destinazione.

Diagramma dei dati che passano attraverso la rete Tor

Come i tuoi dati passano attraverso la rete Tor.

Tor differisce dai server proxy e dalle VPN perché lo è decentrata. Non esiste un singolo server remoto attraverso il quale viene canalizzato tutto il traffico.

Invece, il compito di mantenere nascosta la tua identità online è condiviso su più server che vengono assegnati in modo casuale ogni dieci minuti. Se configurato correttamente, Tor nasconde la tua vera posizione dai siti che visiti.

Invece di visualizzare il tuo indirizzo IP, i siti Web visualizzano l'indirizzo IP del nodo di uscita.

Tor anche nasconde la tua attività online dal tuo governo, ISP e chiunque altro sulla tua rete. I livelli di crittografia applicati ai tuoi dati assicurano che chiunque cerchi di spiare le tue abitudini di navigazione dovrà affrontare una serie di lettere e numeri illeggibili.

È possibile bypassare blocchi di siti Web geografici usando Tor.

Tuttavia, Tor è tutt'altro che semplice o affidabile. Sebbene sia possibile, è difficile scegliere con esattezza le posizioni dei server in cui desideri che i tuoi dati passino.

Inoltre, i livelli di crittografia di Tor e più nodi indicano che lo è estremamente lento. Questo rende Tor tutt'altro che ideale per le attività ad alta larghezza di banda, come video streaming e condivisione di file.

Come tale, Tor lo è non è il metodo più coerente di aggirare i blocchi geografici, specialmente quando si tratta di servizi ad alta larghezza di banda come Netflix. Per affidabilità e flessibilità, prova un proxy o una VPN.

Vale la pena notare che il tuo ISP, scuola o posto di lavoro può ancora vedi che stai usando Tor anche se non sanno cosa ci stai facendo. Per questo motivo, è ragionevole stare lontano da Tor se sei al lavoro o a scuola.

In breve, dovresti usare Tor se:

  • anonimia è il tuo obiettivo principale

Non usare Tor se:

  • Stai cercando di accedere contenuto con restrizioni geografiche.
  • La tua navigazione richiede alte velocità di connessione, come per Netflix o Youtube.
  • Stai sbloccando i siti web all'indirizzo scuola o lavoro.

Tor: Pro & Contro

Vantaggi Tor
Svantaggi Tor
  • Crittografa fortemente i tuoi dati.
  • Rete decentralizzata.
  • Fornisce il massimo anonimato online.
  • Gratuito da usare.
  • Nasconde il tuo indirizzo IP dai siti Web visitati.
  • Può sbloccare contenuti con restrizioni geografiche (anche se questo non è affidabile).
  • Difficile controllare la posizione del nodo di uscita.
  • Molto lento.
  • Al momento non disponibile su dispositivi iOS.
  • Comunemente associato alla criminalità.

Come usare Tor

L'installazione e l'utilizzo del browser Tor è ragionevolmente semplice. Puoi scaricare Tor su qualsiasi finestre, Linux o Mac OS computer o androide smartphone.

Per installare Tor:

  1. Vai alla pagina di download del Tor Project.
  2. Seleziona il tuo sistema operativo e scarica il file .exe corrispondente.
  3. Apri il file e seleziona la tua lingua utilizzando il menu a discesa.
  4. Se sei soddisfatto delle impostazioni consigliate, premi Connetti. Tor verrà impostato e potrai navigare in modo anonimo.

È importante ricordare che l'utilizzo di Tor comporta dei rischi. Se non configuri correttamente il tuo browser e non modifichi il tuo comportamento, è incredibilmente semplice rivelare la tua identità.

Per informazioni più dettagliate su come installare Tor Browser e stai al sicuro mentre usi Tor, puoi leggere la nostra guida Tor vs. VPN.

4 Utilizzare un indirizzo IP anziché un URL

Una barra del browser con un indirizzo IP inserito

A volte è possibile sbloccare un sito Web ignorando il suo URL e accedendo tramite il suo indirizzo IP anziché.

Tutti sanno che le pagine Web hanno un indirizzo IP associato. Se inserisci questo indirizzo IP nella barra degli indirizzi del tuo browser, verrai indirizzato direttamente al sito web che stai cercando.

Ad esempio, la home page di Google ha l'indirizzo IP 216.58.215.46. Digitare questo nel tuo browser ha lo stesso effetto che digitare https://google.com.

In determinate condizioni, questo trucco può essere utilizzato per sbloccare un sito Web bloccato.

Occasionalmente, le scuole e i luoghi di lavoro possono bloccare un sito Web in base al suo URL piuttosto che suo indirizzo IP. In questi casi, tutto ciò che devi fare per aggirare il blocco è procurarti l'indirizzo IP del sito web e quindi inserirlo nella barra degli indirizzi del tuo browser.

Questo metodo funziona per i blocchi che lo sono Basato su URL. Tuttavia, va notato che alcuni siti Web vietano accesso IP diretto.

In altri casi, un sito Web potrebbe essere costruito su un IP che ti indirizza in un luogo diverso dal loro sito Web. YouTube, ad esempio, ha l'IP 172.217.18.206. Se lo inserisci nella barra degli indirizzi, ti porterà alla home page di Google. L'uso di un indirizzo IP non consentirebbe quindi di sbloccare questi siti Web.

È necessario utilizzare l'indirizzo IP se si sospetta che sia il blocco del sito Web basato esclusivamente su URL. È più probabile che ciò accada con reti locali, come ad esempio scuola o opera.

Utilizzando l'indirizzo IP non lo farà ti aiuta a sbloccare i siti Web che lo sono geograficamente limitato. Ciò significa che non sarai in grado di accedere a Netflix o BBC iPlayer dall'estero utilizzando questo metodo.

Utilizzo di un indirizzo IP: professionisti & Contro

Vantaggi dell'utilizzo di un indirizzo IP
Svantaggi dell'utilizzo di un indirizzo IP
  • Modo semplice e veloce per aggirare semplici blocchi di siti Web.
  • Utile a scuola e al lavoro.
  • Funziona solo quando il blocco è basato su URL.
  • Impossibile sbloccare i siti Web che impediscono l'accesso IP diretto o sono basati su indirizzi IP errati.

Come trovare un indirizzo IP

Fortunatamente, trovare l'indirizzo IP di un sito è molto semplice:

  1. Trova uno strumento online come IP Checker di Geotek.
  2. Immettere nel dominio del sito Web bloccato e fare clic su Controlla.
  3. L'indirizzo IP del sito apparirà nella casella in basso.

    Schermata dello strumento Controllo IP di Geotek con l'indirizzo IP visualizzato

    Schermata dello strumento Controllo IP di Geotek.

  4. Copia e incolla l'indirizzo IP nel tuo browser. Se il blocco è basato sull'URL, il sito Web dovrebbe essere caricato sbloccato.

5 Utilizza Google Cache

Persona che utilizza il motore di ricerca di Google su un iPhone

Negozio di motori di ricerca copie di backup di pagine Web per migliorare la velocità di caricamento. Ciò significa che siti come Google e Bing mantengono versioni precedenti di siti Web che può essere utilizzato per aggirare alcune restrizioni.

Se il sito Web che stai cercando di sbloccare è semplice, principalmente basato su testo, e non richiede credenziali di accesso, quindi l'utilizzo della cache di Google potrebbe essere la risposta.

Se la pagina è regolarmente aggiornato o si esibisce elaborazione dei dati in tempo reale, una versione memorizzata nella cache potrebbe non essere molto utile.

Le cache memorizzano anche solo testo, quindi se immagini o video sono cruciali per il contenuto del sito Web, dovrai utilizzare un metodo diverso.

Google Cache: Pro & Contro

Vantaggi di Google Cache
Svantaggi della cache di Google
  • Ottimo per pagine semplici basate su testo che non vengono aggiornate regolarmente.
  • Può essere usato a scuola e al lavoro.
  • Può bypassare i blocchi geografici sui siti Web.
  • Non memorizza elementi multimediali, quindi non può essere utilizzato per sbloccare i servizi di streaming video.
  • È improbabile che sia la versione più aggiornata della pagina.
  • Impossibile sbloccare siti Web complicati o che richiedono dettagli di accesso.
  • Non tutte le pagine hanno una versione cache.

Come utilizzare la cache di Google

Per accedere a una pagina Web memorizzata nella cache, seguire queste semplici istruzioni:

  1. Trova la pagina Web bloccata nei risultati di ricerca di Google.
  2. Seleziona l'icona a discesa accanto all'URL del sito.

    Schermata dei risultati di ricerca di Google che mostra l'opzione cache

    Screenshot di Google dell'opzione "Memorizzato nella cache".

  3. Fai clic sull'opzione "Memorizzato nella cache" e dovresti essere indirizzato a una versione memorizzata del sito, anche se non riesci a visualizzare la sua iterazione corrente.

In alternativa, puoi digitare il comando cache: example.com nel tuo browser.

6 Utilizzare la Wayback Machine

Torre dell'orologio del Big Ben Londra

Simile a Google Cache, la Wayback Machine è un servizio che memorizza vecchie versioni di quasi tutti i siti Web del mondo. Gli utenti possono quindi scegliere tra una serie di iterazioni precedenti per accedere.

Il servizio - fornito da archive.org - è un altro modo di accedere a siti Web soggetti a restrizioni visualizzando vecchie copie.

La Wayback Machine non ti aiuterà a sbloccare i siti Web che richiedono dettagli di accesso ed è improbabile che ospitino l'ultima versione del sito Web. Tuttavia, supporta Immagine, video e Audio - qualcosa che Google Cache non fa.

Wayback Machine: Pro & Contro

Vantaggi della macchina Wayback
Svantaggi della Wayback Machine
  • Facile da usare.
  • Vasta selezione di vecchi archivi di siti Web.
  • Può sbloccare i siti a scuola e al lavoro.
  • Memorizza contenuti multimediali.
  • È improbabile che sia il sito Web nella sua forma attuale.
  • Non funziona per i siti Web che richiedono credenziali di accesso.
  • Non memorizza tutte le pagine Web.

Come utilizzare la Wayback Machine

Per sbloccare un sito Web con la Wayback Machine, seguire questi semplici passaggi:

  1. Vai a web.archive.org.
  2. Inserisci l'URL del sito Web bloccato nella casella di ricerca e premi il tasto Invio.
  3. Ti verrà presentato un calendario che mostra tutte le versioni del sito Web memorizzate sulla Wayback Machine.

    Schermata dall'archivio Internet di Wayback Machine

    Schermata dall'archivio Internet di Wayback Machine.

  4. Seleziona la versione più recente passando con il mouse sopra la data e facendo clic sul timestamp dell'istantanea.
  5. Il contenuto con restrizioni dovrebbe apparire sullo schermo.

Modi alternativi per sbloccare un sito Web

Ecco alcuni metodi alternativi per sbloccare i siti Web. Mentre potrebbero ancora funzionare, lo sono molto meno affidabile.

Se preferisci saltare questi metodi, puoi passare direttamente alle nostre sezioni sullo sblocco di Netflix o sullo sblocco di YouTube. In alternativa, puoi scoprire perché i siti Web vengono bloccati o come vengono bloccati.

7 Passa ai dati mobili

I dati mobili sono ciò che il tuo smartphone utilizza per connettersi a Internet quando sei lontano dal WiFi.

Puoi passare all'uso dei dati mobili in due modi:

  1. Se sei su uno smartphone, disattiva WiFi e sfoglia invece con 3G o 4G.
  2. Se sei su un altro dispositivo, utilizza le impostazioni del tuo smartphone per trasformarlo in a hotspot personale. È quindi possibile connettere il dispositivo allo smartphone e navigare utilizzando i dati mobili dello smartphone.

Ciò ti consentirà di bypassare i firewall nelle reti WiFi, il tipo di blocco spesso presente in scuola o opera - perché non si utilizza più il WiFi per connettersi a Internet.

Utilizzerai anche a indirizzo IP diverso quando passi da WiFi a dati mobili. Ciò significa che è possibile evitare le restrizioni del sito Web destinate all'indirizzo IP specifico del router WiFi.

Detto questo, il nuovo indirizzo IP ti identificherà comunque nella stessa posizione fisica. Pertanto, con questo metodo non potrai accedere ai contenuti geo-bloccati.

Vale anche la pena notare che i dati mobili costano denaro. A seconda del contratto telefonico, potresti avere solo un importo fisso da utilizzare per un mese. Il passaggio ai dati mobili per sbloccare i siti Web consumerà rapidamente la tua quota di dati.

Come passare ai dati mobili

Per passare ai dati mobili quando si utilizza lo smartphone:

  1. Apri Impostazioni.
  2. Seleziona WiFi.
  3. Attiva / disattiva la scheda per disattivare il WiFi.
  4. Un simbolo 3G o 4G dovrebbe apparire nella parte superiore dello schermo, per segnalare l'utilizzo dei dati mobili.

Per passare ai dati mobili quando si utilizza un desktop o un altro dispositivo:

  1. Apri le impostazioni sul tuo smartphone.
  2. Su iPhone, seleziona Dati mobili e quindi Hotspot personale. Su Android, seleziona Rete & Internet e quindi Hotspot e Tethering.
  3. Attiva l'hotspot personale e, se richiesto, modifica la password come preferisci.
  4. Sul desktop (o altro dispositivo), cercare le reti WiFi disponibili.
  5. Lo smartphone dovrebbe apparire come una delle opzioni.
  6. Dopo esserti connesso, inizierai a utilizzare i dati mobili per la tua sessione Internet.

8 Utilizza il feed RSS del sito Web

I feed RSS sono un modo tradizionale per tenersi aggiornati con i nuovi aggiornamenti di un sito Web.

Tramite un lettore RSS, gli utenti ricevono versioni semplificate di qualsiasi nuovo contenuto aggiunto a un sito Web. Questo arriva direttamente al telefono dell'utente o al computer desktop automaticamente.

I feed RSS consentono di visualizzare frammenti di informazioni su un sito Web senza effettivamente visitare il sito Web. Possono tecnicamente essere utilizzati per visualizzare contenuti riservati da siti Web bloccati, perché gli aggiornamenti arrivano da te piuttosto che viceversa.

I feed RSS sono diventati molto meno comuni con l'evoluzione di Internet. Non sempre il tuo sito Web bloccato ha un feed RSS a cui puoi accedere.

Tuttavia, se il sito Web non ha feed, è possibile crearne uno per sé utilizzando determinati strumenti online.

Come utilizzare un feed RSS

  1. Se non l'hai già fatto, procurati un lettore RSS. Feedly è un'opzione popolare.
  2. Trova l'URL del feed RSS per il sito Web bloccato. Se non riesci ad accedere direttamente al sito Web (e non riesci a trovare l'URL RSS altrove), prova ad aggiungere /alimentazione/ alla fine dell'URL del sito Web, ad es. www.top10vpn.com/alimentazione/. Funziona se il sito è alimentato da WordPress.
  3. Una volta trovato l'URL corretto, incollalo nella casella di ricerca del tuo lettore RSS.
  4. Fai clic su Segui e compila i dettagli successivi. Verranno quindi inviati automaticamente gli aggiornamenti ogni volta che il sito Web viene aggiornato.

Se hai bisogno di ulteriore aiuto per impostare un feed RSS, consulta la guida dettagliata di Lifewire.

9 Cambiare il proxy di rete

Alcune istituzioni - in particolare biblioteche e università - usano proxy trasparenti all'interno della loro rete. Questi proxy informano il sito Web di destinazione che sono proxy e passano loro il vero indirizzo IP dell'utente.

I proxy trasparenti vengono utilizzati per canalizzare il traffico da ogni dispositivo su una rete (ad esempio tutti i computer in una libreria) attraverso un singolo server. Ciò aiuta l'amministratore a eseguire il filtro dei contenuti o il monitoraggio delle attività. Le reti WiFi pubbliche utilizzano spesso proxy trasparenti per impedire agli utenti di accedere a contenuti ad alta larghezza di banda.

Spesso queste reti faranno uso di più di una proxy trasparente. Pertanto, potrebbe esistere un blocco di siti Web su uno dei proxy e non sugli altri.

È quindi possibile sbloccare un sito Web semplicemente passando tra i proxy di rete, un processo noto come navigazione proxy.

Il problema con la navigazione proxy è che è necessario conoscere l'indirizzo IP e il numero di porta del server proxy alternativo per passare ad esso.

Anche la navigazione proxy non ti consentirà di aggirare le restrizioni geografiche perché il tuo indirizzo IP rimane nella stessa posizione fisica.

Come modificare il proxy di rete

È possibile modificare il proxy di rete tramite il browser.

I seguenti passaggi si applicano a Google Chrome su Mac OS in particolare, ma può essere facilmente adattato per gli utenti di altri browser Web.

  1. Selezionare Preferenze (a volte etichettato impostazioni) dal menu a discesa di Chrome.
  2. Clic Avanzate nel riquadro di sinistra della pagina.
  3. Vai in Sistema scheda e quindi apri le impostazioni proxy del tuo computer.

    Schermata delle preferenze di sistema avanzate su Chrome

    Fai clic su Sistema, quindi Apri le impostazioni proxy del tuo computer

  4. Controlla il Proxy Web box e inserisci l'indirizzo IP del server proxy alternativo nella casella a destra. Digitare il numero di porta nella casella dopo i due punti.

    Schermata dei protocolli di configurazione proxy su Chrome

    Spuntare Proxy Web e inserire i dettagli rilevanti

  5. Tutto il tuo traffico verrà ora instradato attraverso quel proxy.

10 Usa Google Translate

sorprendentemente, Google Traduttore a volte può aiutarti ad accedere a un sito Web bloccato.

Puoi utilizzare il servizio per tradurre un URL nella tua lingua preferita. Google ti fornisce quindi un link a una versione "tradotta" della pagina web.

La traduzione funziona come un server proxy improvvisato e, a volte, ti permetterà di sbloccare un sito web.

L'uso di Google Translate è un modo nuovo ma inaffidabile per accedere a un sito Web bloccato.

Come utilizzare Google Translate

Segui questi semplici passaggi per sbloccare un sito Web con Google Translate:

  1. Vai a Google Translate.
  2. Copia e incolla il nome di dominio del sito Web bloccato nella casella a sinistra.

    Schermata di Google Translate

    Schermata di Google Translate.

  3. Cambiare il linguaggio del codice (casella a sinistra) in qualcosa di diverso dall'inglese (o dalla lingua desiderata).
  4. Cambiare il lingua di destinazione (casella a destra) nella lingua desiderata.
  5. Segui il link fornito nella traduzione. La pagina dovrebbe essere caricata senza restrizioni.

Come sbloccare Netflix

foto di un telefono su un tavolo che carica Netflix

Il modo più popolare e affidabile per sbloccare Netflix è con un Rete privata virtuale (VPN). Una VPN reindirizzerà tutto il tuo traffico Internet attraverso un server privato in un paese di tua scelta.

È la posizione del server VPN che determina l'indirizzo IP di navigazione e non la posizione effettiva.

Netflix offre una diversa libreria di contenuti a seconda della posizione geografica. Che tu sia in vacanza o ti sia trasferito all'estero, scoprire che i tuoi programmi Netflix preferiti non sono "disponibili nella tua zona" può essere frustrante.

Fortunatamente, è possibile aggirare queste restrizioni geografiche e sbloccare i contenuti "nascosti" con una VPN.

Tecnicamente parlando, i termini e le condizioni di Netflix specificano che dovresti consumare i loro contenuti "principalmente all'interno del paese in cui hai creato il tuo account".

Schermata dei Termini di servizio di Netflix

Screenshot tratto dai Termini di utilizzo di Netflix

Nonostante ciò, molte persone bypassano le restrizioni geografiche di Netflix ogni giorno, garantendo loro l'accesso alle librerie Netflix da tutto il mondo.

Le VPN sono quindi fantastiche per sbloccare librerie Netflix specifiche per regione, perché ti consentono di controllare da dove sembra che stia navigando.

Come utilizzare una VPN per sbloccare Netflix

Per sbloccare Netflix con una VPN:

  1. Installa una VPN. La nostra sezione precedente nella guida spiega come procedere passo dopo passo. Assicurati di scegliere un provider VPN che funzioni con i più diffusi servizi di streaming.
  2. Seleziona la posizione del server appropriata per la libreria Netflix a cui desideri accedere. I migliori fornitori di servizi hanno dozzine, se non centinaia, di posizioni in tutto il mondo, permettendoti di specificare il paese o la città da cui vuoi navigare.
    Schermata dell'elenco delle posizioni del server delle app Android ExpressVPN

    Schermata dell'elenco dei server offerti sull'app Android di ExpressVPN

  3. Connetti la VPN e apri la finestra del browser.
  4. Passa a Netflix e verrai indirizzato alla libreria su cui è basato il tuo server VPN scelto.

Quindi, qual è il trucco?

Nel tempo, Netflix è migliorato nell'identificare quando gli utenti utilizzano una VPN.

Il servizio ora tenta di identificare gli indirizzi IP dei provider VPN noti e bloccare qualsiasi traffico proveniente da tali indirizzi.

Lo avrai notato se hai mai avuto il temuto messaggio "errore di streaming".

Schermata della schermata dell'errore di streaming su Netflix

"Errore di streaming" di Netflix.

Per questo motivo, molti provider VPN semplicemente non funziona quando si tratta di sbloccare Netflix.

È quindi cruciale che fai le tue ricerche prima di acquistare una VPN se stai cercando un servizio VPN per aggirare le restrizioni di Netflix.

Esiste una raccolta di provider VPN che lavorano per generare nuovi indirizzi IP ogni volta che Netflix blocca i loro vecchi. Avrai bisogno di una di queste VPN se vuoi sbloccare Netflix in modo affidabile. Puoi trovare i nostri consigli nella nostra migliore guida VPN per Netflix.

Se stai cercando di sbloccare altri servizi di streaming con una VPN, dai un'occhiata ai nostri consigli per la migliore VPN per lo streaming e la migliore VPN per BBC iPlayer.

Come sbloccare YouTube

Caricamento di YouTube su telefono e tablet

I video di YouTube sono bloccati per una serie di motivi:

  • A scuola o opera, gli amministratori di rete potrebbero limitare l'accesso a YouTube per ridurre le distrazioni o conservare la larghezza di banda.
  • I governi censurare regolarmente i video di YouTube. Per la Corea del Nord e la Cina, ciò comporta il blocco dell'intero sito Web. Per altri paesi, ciò significa censurare i singoli video.
  • Leggi sul copyright portare alla limitazione geografica dei video di YouTube. In Germania, il 10% di tutti i video con oltre un milione di visualizzazioni viene bloccato dopo una controversia tra YouTube e GEMA, un'organizzazione tedesca per i diritti di esecuzione.

Schermata di un messaggio di errore su YouTube che spiega che il video è stato bloccato a causa di restrizioni geografiche

Schermata di un video di YouTube bloccato geograficamente.

Fortunatamente, ci sono molti modi per bypassare questi blocchi.

Il più veloce e più semplice il modo per sbloccare un video di YouTube è utilizzare un proxy web.

Come spiegato nella nostra sezione sui proxy Web, un proxy è un server remoto che consente di mascherare la propria posizione assumendo un nuovo indirizzo IP. Inoltre visita il sito Web per conto dell'utente e le trasmette le sue informazioni.

È possibile utilizzare i proxy Web per sbloccare i video che lo sono geograficamente limitato, così come quelli che sono stati bloccato a scuola e al lavoro.

Per sbloccare YouTube:

  1. Scegli un proxy Web affidabile come HideMyAss, Hide.me o Whoer.
  2. Inserisci l'URL del video di YouTube bloccato nella barra di ricerca del proxy.
  3. Assicurati di selezionare un percorso proxy in cui il contenuto non è bloccato.
  4. Se stai sbloccando un video al lavoro o a scuola, scegli un proxy il più vicino possibile alla tua posizione reale. Questo ti aiuterà con la tua velocità di connessione.
  5. Premi "Connetti" e dovresti essere in grado di guardare il video senza restrizioni.

L'uso di un proxy Web è l'opzione migliore per sbloccare un video di YouTube come una tantum. È Presto, facile e gratuito. Tuttavia, se desideri sbloccare i video di YouTube su una base più frequente, l'utilizzo di una VPN è più sicuro ed efficiente.

Perché i siti Web sono bloccati?

Schermata del messaggio sulla pagina Web bloccata in Australia in cui si afferma che il sito Web è stato disattivato a causa della violazione del copyright

Schermata di un blocco di siti Web australiano.

I siti Web sono generalmente bloccati da autorità come la tua Provider di servizi Internet (ISP), governo, scuola, o opera. In altre situazioni, i siti Web stessi possono impedire ad alcuni utenti di accedere al loro contenuto.

È importante notare che l'incapacità di accedere a un sito Web non significa sempre che sia bloccato. È anche possibile che il sito Web non sia attivo per manutenzione o per problemi tecnici.

Per verificare, inserisci semplicemente l'URL a cui stai tentando di accedere a un servizio di monitoraggio gratuito e ti dirà se il sito Web funziona o meno.

Se il sito Web funziona e la tua connessione Internet funziona correttamente, è probabile che il sito Web sia bloccato da una terza parte.

In questa sezione tratteremo i quattro motivi più comuni perché un sito Web potrebbe essere bloccato. Se preferisci sapere come funzionano i blocchi di siti Web, puoi passare direttamente al capitolo successivo.

1 Restrizioni geografiche (o blocchi geografici)

Censura online in tutto il mondo

Un blocco geografico è una restrizione Internet basata sul tuo luogo fisico. Le aziende e i siti Web utilizzeranno i blocchi geografici per impedire agli utenti di determinati paesi di accedere ai loro servizi.

Allo stesso modo, un governo o un ISP potrebbe utilizzare i blocchi geografici per impedire agli utenti di accedere a contenuti stranieri che hanno ritenuto inappropriati.

I siti web sono in grado di trovare la tua posizione fisica controllando l'indirizzo IP del tuo dispositivo.

Se sei mai stato in viaggio e hai provato a trasmettere in streaming il tuo programma Netflix preferito o ad accedere a un sito Web che usi a casa, solo per scoprire che il sito Web è "non disponibile nella tua posizione", Allora hai sperimentato un"geo-block’.

Mentre la censura online esiste in ogni paese in una certa misura, ci sono alcuni governi che bloccano in modo aggressivo migliaia di siti Web stranieri, generalmente per motivi politici. A volte questi blocchi sono permanenti - come nel caso della Cina - o temporanei, come quando un governo blocca i social media durante i disordini civili.

Un blocco geografico potrebbe essere imposto per una serie di motivi:

  • Censura del governo. I governi repressivi spesso adottano misure per controllare le informazioni a cui i cittadini possono accedere all'interno dei propri confini.

    A volte questo viene fatto per proteggere i membri vulnerabili della società (ad esempio bloccando i siti pornografici per i bambini), ma spesso viene fatto semplicemente per servire le proprie strategie geo-politiche.

    Il blocco geografico può essere utilizzato per censurare i contenuti che hanno origine all'estero o per limitare la portata degli utenti in una determinata posizione.

  • Leggi di copyright e licenze. Le leggi sulla licenza dei contenuti spesso richiedono restrizioni geografiche per soddisfare i loro termini e condizioni.

    Alcuni servizi di streaming, come Netflix o BBC iPlayer, utilizzano il tuo indirizzo IP per modificare le loro librerie a seconda del Paese da cui stai visitando. Questo perché alcuni spettacoli sono concessi in licenza solo per utenti di determinati Paesi.

  • Costi operativi. Alcune aziende limitano i loro servizi a determinati paesi per risparmiare sui costi operativi. Le piccole imprese potrebbero non essere in grado di soddisfare la domanda di utenti provenienti da altre regioni o non essere in grado di rispettare gli obblighi legali che derivano dal loro servizio.

    Abbiamo testato 500 siti di notizie statunitensi e abbiamo scoperto che oltre la metà blocca l'accesso degli utenti in Europa perché non sono in grado - o non sono disposti - a conformarsi ai requisiti GDPR. Questo è un esempio di blocco geografico.

Se riscontri restrizioni geografiche, utilizza una VPN per sbloccare i siti web che stai visitando.

2 Filtraggio del lavoro e della scuola

Le scuole e i luoghi di lavoro spesso impongono restrizioni all'uso di Internet da parte di studenti e dipendenti.

Questo tipo di blocco del sito Web è di solito destinato ridurre le distrazioni e aumentare la produttività, sebbene possano anche essere usati per proteggere i bambini e prevenire il malware.

In genere, si applicano i blocchi al lavoro e a scuola siti di giochi d'azzardo, piattaforme di social media, e servizi di streaming video. In teoria, possono applicare a qualsiasi sito Web che l'amministratore decide di censurare.

Se stai tentando di accedere a un sito Web bloccato al lavoro o a scuola, utilizza un proxy.

3 Controlli parentali

I genitori e i tutori possono utilizzare il controllo genitori per proteggere i bambini dagli angoli più sgradevoli di Internet.

Con il controllo parentale, gli operatori sanitari possono specificare un elenco di siti Web a cui desiderano impedire l'accesso ai propri figli.

I controlli parentali vengono generalmente implementati direttamente sul dispositivo del bambino utilizzando impostazioni preinstallate o un'applicazione di terze parti come Net Nanny.

Puoi anche applicare il controllo genitori alla tua rete WiFi domestica in modo che qualsiasi dispositivo che si connette ad essa assuma le stesse restrizioni del sito Web.

Per ulteriori informazioni su come implementare il controllo genitori, consulta la guida dedicata di Internet Matters.

4 Divieti personali

I moderatori del sito Web possono emettere divieti personali su utenti specifici se i loro termini di servizio sono stati violati.

Questi sono blocchi individualizzati, in genere si trovano su forum o siti Web di giochi. Sono progettati per impedire a un utente specifico di accedere al sito in futuro.

Spesso i divieti personali verranno applicati dopo che un utente ha infranto in qualche modo le regole del sito, ad esempio trollando o spamming.

Su siti Web come Facebook, gli utenti possono emettere divieti personali ad altri utenti. Ciò impedirà a un altro utente di accedere al tuo profilo personale o di inviarti messaggi.

Nella maggior parte dei casi, i divieti personali si applicano all'account di un utente indipendentemente dall'indirizzo IP o dalla posizione fisica. I passaggi di questa guida saranno non aiutarti a eludere blocchi di siti Web personali di questo tipo.

Se sei stato bannato da un sito Web in base al tuo indirizzo IP, utilizza una VPN o un server proxy per accedere al sito Web.

Come vengono bloccati i siti Web?

Abbiamo spiegato perché un sito Web potrebbe essere bloccato e come bypassare queste restrizioni. Ma come viene bloccata una pagina in primo luogo?

Questa sezione esplorerà il lato tecnico dei blocchi di siti Web e della censura di Internet. Tratteremo i cinque metodi più comuni per bloccare un sito Web.

In breve, i siti Web possono essere bloccati utilizzando:

  1. Blocchi basati su IP, che si concentrano sull'indirizzo IP dell'utente o del sito Web.
  2. Blocchi basati su URL, che hanno come target l'URL del sito web.
  3. Blocchi basati su DNS, che blocca l'associazione dei nomi di dominio agli indirizzi IP.
  4. Blocchi basati su DPI, quali censurano i siti in base al loro contenuto.
  5. Blocchi basati su piattaforma, che limitano i grandi fornitori di servizi come Google o Facebook.

Blocchi di siti Web basati su 1IP

Il tuo indirizzo IP (Internet Protocol) è un numero univoco assegnato alla tua connessione Internet dal tuo Internet Service Provider (ISP). Questo indirizzo indica la tua identità e la tua posizione fisica approssimativa.

Il tuo indirizzo IP è meglio compreso come tuo passaporto online: ti identifica in modo univoco mentre navighi sul web e tutta la tua attività online è collegata ad essa.

I siti Web hanno anche indirizzi IP che contrassegnano l'identità e la posizione dei server che ospitano il sito.

Autorità come l'ISP, la scuola, il lavoro o il governo utilizzano gli indirizzi IP per bloccare o censurare siti Web, utenti e contenuti di determinati paesi.

I siti Web stessi possono anche bloccare geograficamente gli utenti in base al loro indirizzo IP. Questo tipo di blocco è noto come Blocco basato su IP.

Blocchi di siti Web basati su 2URL

Un URL (o Uniform Resource Locator) è il nome tecnico per quello che è comunemente noto come indirizzo web (ad es. Www.example.com).

Il blocco basato su URL si basa su a Elenco blocchi URL che si trova all'interno della rete e contiene un elenco di URL vietati. Tutto il traffico proveniente dal tuo computer viene instradato attraverso questo elenco mentre si dirige verso Internet.

Se stai provando a visitare un URL presente nell'elenco dei blocchi, la tua connessione sarà fermato, reindirizzate, o negato.

I siti Web spesso tentano di aggirare il blocco basato su IP diffondendo il loro dominio su un numero di server o modificando il server su cui è ospitato il sito.

Il blocco basato sull'URL risolve questo problema scegliendo come target l'indirizzo Web specifico anziché l'indirizzo IP del sito Web.

I blocchi basati su URL o indirizzo IP vengono generalmente combinati per coprire queste soluzioni alternative.

Blocchi di siti Web basati su 3DNS

Quando ti colleghi a un sito Web, segui un processo noto come a Ricerca DNS.

Dopo aver digitato un URL nella barra del browser e premuto Invio, ti connetti a un server DNS (Domain Name System) per cercare l'indirizzo IP associato a quel nome di dominio.

Ogni nome di dominio ha un indirizzo IP associato. I server DNS li mappano l'uno sull'altro in modo che la macchina sappia a quale indirizzo IP connettersi per un determinato dominio.

In breve, una ricerca DNS è il processo di richiesta al server DNS: "quale indirizzo IP è collegato a questo nome di dominio?"

Blocco basato su DNS interviene in questa fase del processo di connessione e blocca qualsiasi dominio presente nell'elenco dei blocchi. Di solito è implementato da ISP e governi per censurare contenuti dannosi o politicamente inappropriati.

Nel Regno Unito, gli ISP utilizzano le richieste DNS per conformarsi all'Investigatory Powers Act del 2016. La legge impone che gli ISP debbano archiviare un registro di tutti i siti Web visitati da un utente e conservarlo per un minimo di 12 mesi. Altrove, gli ISP potrebbero tenere traccia delle query DNS per facilitare un regime di censura o per vendere agli inserzionisti.

4Deep Packet Inspection (DPI)

Deep Packet Inspection (DPI) è un tipo di elaborazione dei dati che ispeziona i dati essere inviato su una rete di computer. L'autorità di controllo di solito interviene bloccando, reinstradando o registrando i dati dopo o durante l'ispezione.

Gli ISP applicano DPI sulle reti pubbliche che forniscono ai clienti. Questo è in genere utilizzato per abilitare capacità di intercettazione lecite, pubblicità mirata, e per aiutare gestire la qualità del servizio.

In breve, DPI consente al tuo provider di servizi Internet di raccogliere ed esaminare facilmente tutte le informazioni che stai inviando e ricevendo online, inclusi e-mail, download di video e software e navigazione normale.

DPI può essere utilizzato per garantire che i dati siano nel formato corretto o per verificare la presenza di codice dannoso, ma spesso viene utilizzato anche per intercettazioni, sorveglianza, e censura.

Quasi tutti i paesi del mondo richiedono i propri ISP per abilitare DPI per l'intercettazione legale del flusso di dati di un utente. Possono inoltre utilizzare DPI per applicare le politiche relative alla violazione del copyright o all'uso ingiusto della larghezza di banda.

Spesso vengono definite politiche a livello di servizio che bloccano le connessioni ao da un indirizzo IP, protocollo o sito Web in base al DPI.

5 Blocco basato su piattaforma

UN blocco basato su piattaforma limita il contenuto disponibile agli utenti su piattaforme specifiche in determinate posizioni. Ciò è di solito attuato congiuntamente o su richiesta delle autorità nazionali.

Principali fornitori di servizi online come Google o Facebook avere la capacità di imporre blocchi ampi su determinati tipi di contenuti. Mentre di solito sono riluttanti a farlo, a volte i governi li spingono a bloccare o rimuovere determinate risorse.

Invece di bloccare un'intera piattaforma, i governi repressivi lavoreranno con il fornitore di servizi per bloccare contenuti specifici sulla loro piattaforma nella loro regione. La maggior parte delle piattaforme sceglie di cooperare con queste richieste piuttosto che affrontare un divieto a livello nazionale dei propri servizi.

Un recente rapporto pubblicato da Google mostra che nel solo 2018 il motore di ricerca ha ricevuto 42.956 richieste da tribunali internazionali e agenzie governative per censurare 430.876 contenuti.

Gli effetti di questo tipo di blocco possono essere insidiosi, in quanto utenti non sono nemmeno a conoscenza che il loro contenuto viene censurato o manipolato il loro flusso di notizie.

Se un governo desidera censurare in modo completo i contenuti su un'intera piattaforma, può anche scegliere di bloccare una piattaforma nella sua interezza. Ciò si applica spesso ai social media durante i periodi di disordini civili. Questo si chiama arresto di Internet e sono in aumento.

I blocchi basati su piattaforma possono essere sottili e spesso profondi conseguenze sociali ben oltre l'incapacità di accedere a un sito Web.

In alcune parti del mondo, le piattaforme di social media sono una parte inestricabile del discorso sociale e politico. Servizi come Facebook e WhatsApp svolgono un ruolo fondamentale nell'economia dell'informazione.

Il blocco, la manipolazione o la censura di questi servizi impedisce la comunicazione regolare, inibisce la discussione aperta e alla fine interferisce con la democrazia.

Brayan Jackson
Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me